Contatore visite

consiglio generale - canonici regolari

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

la comunità



INFORMAZIONI DEL CONSIGLIO GENERALE

15 - 23   gennaio 2018

Il Consiglio Generale Cric si è riunito nella Casa Generalizia di Roma a partire dal pomeriggio di lunedì 15 gennaio 2018.
È stato un Consiglio che ha lavorato soprattutto per la preparazione dell’Instrumentum Laboris per il Capitolo Generale Ordinario che si terrà a Roma in Casa Generalizia a partire dal 25 giugno 2018.
Si è comunque dato spazio anche ad una panoramica sulle varie comunità e risposto ad alcune domande di confratelli.

Inghilterra
Nella sua breve relazione, P. James Cassidy spiega come ora i Padri vivono e lavorano nella nuova parrocchia di Daventry. La realtà che vi hanno trovato è molto diversa rispetto a quella di Milton Keynes. Il territorio parrocchiale è molto più vasto, con più chiese e cappelle, anche se i fedeli sono molto meno numerosi. Il nuovo indirizzo è il seguente:
32, London Rd, Daventry, NN11 4BZ (GB), tel. 0044 1327 300248.


Francia
Per quanto riguarda la comunità Cric francese, P. Bernard Loy prosegue nelle sue molteplici attività pastorali. Il Padre ha dovuto lavorare parecchio per il trasloco del materiale che ancora era presente nell’Abbazia e che, in gran parte dovrebbe essere portato a Roma.
Ha fatto comunque visita ai confratelli anziani nella casa di riposo di Poitiers: P. Alexandre (96 anni si fanno sentire), e Fr. Louis Saulnier Ricordiamoli nelle nostre preghiere.
Canada
P. Generale ha trascorso ad ottobre una decina di giorni in Canada con P. Bruno Mori in modo fraterno e gioioso. Lo ha trovato bene. Continua il suo servizio presso la Parrocchia di Santa Caterina da Siena a Montreal, con grande gioia sia da parte della comunità italiana che di quella francese.

Italia
Per quanto riguarda la comunità Cric italiana, P. Generale ricorda la morte di P. Giorgio Ongaro il 31.12.2017 a Volta Mantovana. A presiedere la celebrazione eucaristica del funerale di P. Giorgio, c’era il Vescovo di Mantova Mons. Gianmarco Busca. Grande è stata la partecipazione di sacerdoti e fedeli. Il Padre è stato sepolto nel cimitero di Volta Mantovana.
Per quanto riguarda le varie comunità locali, la vita prosegue regolarmente anche se non mancano problemi e difficoltà.
Ricordiamo inoltre come ad inizio novembre sia morta la sua mamma di P. Angelo Segneri, dopo una lunga malattia.
Riguardo alla parrocchia e alla comunità di San Giulio, continuano i lavori per la chiesa ove sono stati fatti interventi di consolidamento e rifatto, con travi prefabbricate in cemento, il nuovo soffitto. Nel periodo natalizio è stato fatto il presepio vivente presso la Porta Asinaria a San Giovanni in Laterano. È stato un avvenimento bello e molto coinvolgente, con una buona riuscita.
Per quanto riguarda i lavori della Casa Generalizia, procedono abbastanza celermente per quanto riguarda il 2° ed il 3° piano. Si pensa di poter avere la disponibilità della Casa per accogliere il Capitolo di giugno.
Fr. Erasmo Fierro ha presentato la sua domanda per il Diaconato. La richiesta è stata accolta con gioia. L’Ordinazione si terrà nella Parrocchia di Regina Pacis subito dopo Pasqua; comunicheremo presto la data precisa.
Gli incontri mensili comunitari in Italia sono stati tenuti con continuità ed hanno prodotto alcuni contributi che il Consiglio ha utilizzato per la stesura dell’Instrumentum Laboris.

Perù
Per quanto riguarda il Perù, i Padri collaborano bene insieme e si incontrano spesso. Stanno provando a portare avanti anche qualche attività vocazionale. P. Alvaro Carpio è ora parroco a Pueblo Nuevo e a La Huaca, coadiuvato da P. Victor Cruz, mentre P. Luis Enrique Serra lavora come Parroco a Tamarindo aiutato da confratelli di Piura. Nella chiesa di Amotape, monumento nazionale peruviano, si sono ultimamente manifestati problemi di carattere strutturale che dovranno ora essere affrontati e risolti dai responsabili civili.
Nel seminario di Piura vivono P. Rediberto Lazo, Fr. Kelvin Ipanaqué e il postulante Jhon Paul Flores. P. Cesar Schwarz continua la sua attività a Lima non facendo mancare la sua presenza nei momenti comunitari principali.


Brasile
P. Riccardo comunica che si recherà in visita a quella comunità a partire dal 21 febbraio 2018. Per quanto riguarda le notizie a lui pervenute, dopo i vari spostamenti, la vita e le varie attività pastorali sembrano procedere regolarmente. I Padri hanno lavorato comunitariamente e inviato al Consiglio materiale, molto ricco di spunti e riflessioni, per l’Instrumentum Laboris.


USA
P. Thomas Dome descrive brevemente la loro vita comunitaria e di preghiera. Ricorda come P. Thaddeus Haynes, lavora con P. Pasquale Vuoso a San Sebastian ed aiuta anche alla scuola di Saint Augustin Academy così come in una vicina parrocchia.
Gli altri Padri e Fratelli sono assidui ai loro impegni e permettono una vita serena e proficua di impegno e lavoro.
P. Christopher Reeve è ormai impegnato appieno nella pastorale, ha imparato lo spagnolo abbastanza da poter celebrare Messa. Aiuta sia a San Sebastian che a N.S. di Guadalupe. Una volta a settimana presta servizio all’ospedale Saint John’s Medical Center.
Un po’ tutti i Padri, quando possono, aiutano nelle vicine parrocchie, ove si sente sempre di più la carenza di sacerdoti.
P. Thomas aiuta in modo particolare P. Charles Lueras a N. S. di Guadalupe.
Anche i Padri di S. Paula presentano al Consiglio il testo che riassume le riflessioni comunitarie in vista del Capitolo e frutto dei loro incontri.
P. Riccardo si dice molto contento di come si sta operando nell’aiuto del clero diocesano; in futuro questa potrebbe essere una presenza bella e significativa dei Cric nella Santa Clara Valley.


****************

Come detto all’inizio, gran parte del lavoro del Consiglio, si è svolto nella preparazione dell’Instrumentum Laboris per il Capitolo 2018. Il documento è frutto di un testo base preparato dal Padre Generale e dei contributi di riflessioni e proposte giunti al Consiglio da parte di alcune comunità territoriali.
A breve il Consiglio Generale invierà ad ogni confratello, tramite e.mail, il materiale che è stato preparato. Si invitano i Superiori locali a far sì che tutti i confratelli lo ricevano. Una volta ricevuto, si propone alle varie comunità di rileggerlo e commentarlo insieme negli incontri comunitari da tenere nei mesi che precedono il Capitolo.
Per quanto concerne gli argomenti da trattare negli incontri comunitari di marzo, aprile e maggio 2018, quando già si saprà quali sono i delegati per il Capitolo, si propone quindi di procedere in questo modo:
- A marzo si potrebbe prendere in esame la I parte dell’Instrumentum Laboris (n°1 – 10) con una lettura e confronto, per aiutare i delegati a prepararsi al Capitolo.
- La stessa cosa si farà ad aprile quando si prenderà in esame la II parte (n° 11-25).
- Per quanto riguarda l’incontro di maggio, si pensava di affrontare insieme la questione legata ai giovani ed alle vocazioni, magari dopo aver letto anche il   documento preparatorio per il prossimo Sinodo sui giovani: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.

Si ricorda inoltre che il Capitolo sarà preceduto da quattro giorni di ritiro spirituale. Si svolgerà a Roma dal 19 al 22 giugno presso la Casa Generalizia e ci guiderà nelle riflessioni P. Gabriele Ferlisi degli Agostiniani. La proposta è caldamente rivolta a tutti. Seguirà il programma dettagliato.

*************************

P. Riccardo ricorda alcuni appuntamenti previsti per la Confederazione CRSA.
• Dal 24 al 27 settembre 2018, giornate di studio e Consiglio Primaziale a Novacella.
• Dal 1 al 5 luglio 2019, a Sion si svolgerà il Congresso CRSA.


Terminata la discussione di tutti i punti presenti nell’odg, P. Riccardo Belleri dichiara chiuso il Consiglio Generale e ringrazia i Consiglieri per la loro collaborazione e fraterno aiuto offerto in questi sei anni. Si augura che il prossimo Capitolo Ordinario possa essere un momento di grazia da cui ripartire con slancio e generosità, nella ricerca comune di quel disegno che il Padre ha sulla nostra comunità nella Chiesa di oggi e di domani. Per questo invita tutti a prepararsi nella preghiera, invocando in modo particolare l’intercessione della Vergine Immacolata nostra madre e patrona e di S. Agostino.

Roma 23.1.2018
P. Giampaolo Tortelli,  
seg. gen.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu